Restauro di oggetti dorati a Genova

Restauro di oggetti dorati a Genova

La foglia d'oro

La posa della foglia d’oro con la tecnica a guazzo è una pratica molto raffinata con cui si realizza il rivestimento di un manufatto con l'utilizzo di una foglia sottilissima in oro zecchino. Molto spesso nei manufatti antichi una parte di questa decorazione nel tempo viene perduta per i più disparati motivi e si rende necessario colmare queste lacune.

La doratura degli oggetti antichi

La doratura è un’arte antica migliaia di anni che rientra nel campo della siderurgia: infatti l’elemento su cui si fonda è l’oro (Au) , il più nobile degli elementi, il metallo incorruttibile che non conosce ossidazione.

L’oro viene utilizzato come rivestimento di superfici lignee precedentemente trattate con un intonaco e una terra grassa (il bolo); il supporto aureo si presenta sotto forma di una foglia dello spessore di pochi micron, che è il prodotto di un lavoro di laminazione ancora oggi realizzato da una figura chiamata “il battiloro“.

In poche parole l'artigiano comincia a battere a freddo una moneta d’oro dilatandola sempre più fino a raggiungere spessori così sottili da poter essere tagliati con un coltello. Questa foglia viene poi lavorata dal doratore.

Lo stesso procedimento viene usato per altri metalli come argento, rame e bronzo: anche essi partecipano, pur se in modo minore, alla decorazione dei manufatti antichi.

La doratura di un oggetto è quindi un rivestimento che poggia su un intonaco, allo stesso modo in cui la pittura supporta la laccatura. Analogamente, quindi, ne patisce i movimenti determinati dal cambio di temperatura e di umidità nell’aria: a causa di questi ultimi la foglia d’oro si stacca dal supporto e va perduta.

Quando la percentuale di foglia d’oro andata perduta comincia a essere rilevante, si rende necessario un restauro professionale del manufatto.

Altre cause del danneggiamento del rivestimento in oro derivano da cause meccaniche, come urti o collisioni, o da apporti ingenti di umidità (percolazioni e allagamenti).

Restauro Oggetti Dorati Antichi 01
Restauro Oggetti Dorati Antichi 02
Restauro Oggetti Dorati Antichi 03

Ricostruzioni, disinfestazioni, laccature

Nel restauro degli oggetti dorati si rendono necessari altri interventi come la ricostruzione delle parti mancanti attraverso l’intaglio, la disinfestazione da tarli e parassiti, le stuccature, e alla fine la patinatura che rende meno visibile l’intervento attraverso vernici miste a pigmenti e bitume: come è emerso nel caso degli oggetti laccati, nel restauro è sempre presente la figura del “pasticcione di professione“ che ogni tanto deve entrare in azione tenendo lontana la noia!

Nel periodo d’oro delle arti europee, dal Rinascimento alla fine del Settecento la doratura ha rivestito una importanza fondamentale nella finitura delle sculture in legno e degli arredi non solo sacri, ma anche borghesi.

La ricchezza andava ostentata per potere attirare stima, rispetto, soggezione e infine altra ricchezza: la laminazione in oro divenne un elemento molto importante di questa ostentazione, usata sapientemente da architetti compiacenti.

Ma anche oggi l’oro attira l’occhio e la fantasia dell’uomo con la sua capacità di riflettere la luce e le sfumature del suo spettro: verde, rosso, giallo, bianco. Nel corso del nostro cammino siamo ancora attirati da ciò che luccica e che nasce nelle profondità della terra.

Restauro Oggetti Dorati Antichi 04
Restauro Oggetti Dorati Antichi 05
Restauro Oggetti Dorati Antichi 06

Cosa posso fare per te

Servizi

Scopri

Cosa ho fatto per i miei Clienti

Portfolio

Scopri

Corsi amatoriali di restauro

Corsi

Scopri

Servizi & Portfolio
Ti aspetto

Se passi dal centro storico di Genova,
vieni a trovarmi in questo scorcio di passato
dove il tempo scorre diversamente che altrove.

oppure

Contatti