Restauro di oggetti laccati antichi a Genova

Restauro oggetti laccati

Le parti dipinte dei mobili antichi

Restauro oggetti laccati a GenovaIl restauro degli oggetti laccati è forse il tipo di restauro più difficile e contemporaneamente il più divertente. Infatti è il momento in cui si viene a contatto con il meraviglioso mondo del colore!

Le superfici laccate sono, in parole povere, le parti dipinte che decorano il mobile antico, oppure la statua antica, detta infatti “policroma”, per abbellirli con motivi razionali-geometrici, oppure con decori elaborati a mano libera.

Molto spesso si tratta di vere e proprie pitture su tavola o su legni scolpiti: non si dipinge direttamente sul legno, generalmente esso viene precedentemente trattato con un fondo a più mani di una miscela di gesso di Bologna e colla.

Dalla greca alla scena di caccia

Può capitare di imbattersi in motivi floreali, o cartigli, o greche, oppure in scene di caccia, o paesaggi ricchi di elementi naturalistici: la fantasia dei decoratori in tempi antichi seguiva o addirittura anticipava le mode: per esempio la scoperta di Ercolano e Pompei nella metà del ‘700 risvegliò l’amore per la rappresentazione di motivi classici.

Le pitture sui mobili sono andate avanti per millenni, e hanno vissuto un drastico calo solo negli anni ’70 del ‘900, pur se ultimamente alcune tendenze stanno riaffiorando nel fai-da-te (“DIY”), come lo stile “shabby chic” che sta trovando spazio nel riuso dei mobili vecchi.

Il colore esercita un fascino irresistibile su tutti gli uomini, ricordi ancestrali che ci portiamo dentro da sempre.

Restauro Oggetti Laccati 03
Restauro Oggetti Laccati 04

Perdita di adesione del colore

Tornando al restauro delle laccature: che cosa succede ai nostri mobili antichi dipinti? Succede che il pigmento perde la sua adesione al supporto, oppure a cedere è la base di gesso e colla (ammanitura o imprimitura).

Per cui il restauratore deve anzitutto “fermare” la pittura con varie tecniche, ma in generale con la stesura di un legante che esercita una tensione sulla superficie, consolidandola; poi occorre ricostruire la base dove si è perduta, e infine arriva il momento della ricostruzione del colore.

Attraverso un lavoro di osservazione si cerca di scomporre il colore originale nelle sue componenti, per poi riprodurlo stendendolo per velature e cercando di riprodurre le cromie originali.

Si ingrassa il colore con cera vergine e si vernicia tutta la superficie con alcune mani di gommalacca decerata, che ha anche una funzione protettiva.

Detta così sembra semplice! In realtà occorre essere contemporaneamente tecnici del restauro e anche artisti.

Restauro Oggetti Laccati 05
Restauro Oggetti Laccati 02

La scelta del colore

La scelta del colore è importante. Io amo i pigmenti, terre e ossidi: sono minerali che si trovano in natura e vengono trattati minimamente (attraverso la macinazione) in quanto contengono già una pigmentazione accentuata dovuta alla loro composizione chimica.

Le tecniche di arte applicata che si possono utilizzare sono quelle che appartengono alla decorazione classica: l’acquerello, la tempera e l’olio, ma la seconda è quella di maggior utilizzo.

A lavoro ultimato si cerca di omogeneizzare il colore vecchio con il nuovo attraverso una patinatura che aiuti a legare le due cromie.

 

Cosa posso fare per te

Servizi

Scopri

Cosa ho fatto per i miei Clienti

Portfolio

Scopri

Corsi amatoriali di restauro

Corsi

Scopri

Servizi & Portfolio
Ti aspetto

Se passi dal centro storico di Genova,
vieni a trovarmi in questo scorcio di passato
dove il tempo scorre diversamente che altrove.

oppure

Contatti