Restauro Oggetti in Legno Genova: l’Altorilievo Birmano

Restauro Oggetti in Legno Genova: l’Altorilievo Birmano

La varietà del restauro mobili antichi

A volte mi viene chiesto se non sono stanco del mio lavoro di restauro mobili antichi Genova e, soprattutto, se non mi annoio a mettere le mani sempre sui stessi pezzi. Questa purtroppo è una credenza errata, dettata forse dal considerare tutti i mobili antichi tra loro molto simili; ovviamente non è così e non so mai quale sarà il prossimo paziente che varcherà le soglie della mia bottega restauro Genova.

Analizziamo per un attimo alcuni dei miei lavori: la libreria inglese girevole, il tavolo in stile Luigi XVI con piano lastronato, il restauro della bellissima porta dorata per la Camera di Commercio a Genova. Nessuno può dirmi che sono oggetti e mobili che possono passare inosservati o talmente comuni da poter quasi annoiare l’osservatore: sono pezzi unici ed estremamente importanti per i loro proprietari.

Come avrai capito non è vero che i mobili sono tutti uguali e anche quelli appartenenti alla stessa epoca storica presentano peculiarità più uniche che rare; basta che il loro proprietario originale li abbia commissionati fornendo precise indicazioni all’ebanista ed ecco che ci troviamo con mobili antichi unici nel loro genere. C’è anche da considerare la passione del sottoscritto per queste opere d’arte, mobili antichi che trasmettono tutta l’abilità raggiunta dagli ebanisti, abilità che ancora oggi offre interessanti lezioni a noi tutti.

Ma torniamo al discorso del non sapere mai quale sarà il prossimo mobile, o oggetto, sui cui metterò le mani. Questa news declina al meglio questo concetto e spero faccia comprendere perché amo così tanto quello che faccio.

Altorilievo dalla Birmania con amore

Un mio caro amico e sua moglie si sono innamorati della Birmania (o Myanmar). Tale amore non si limita alle spiagge e ai panorami, ma si estende anche all’arte tipica della Birmania. In passato hanno acquistato alcuni pezzi molto interessanti e quello di cui ti voglio parlare è sicuramente quello che mi ha colpito maggiormente.

Si tratta di un gruppo scultoreo ligneo policromo, composto di due tavole in teak giuntate e intagliate, rappresentante alcune figure antropomorfe vestite in abiti cerimoniali, che fanno contorno a una figura equestre, evidentemente la figura principale; potrebbero essere divinità, un re oppure un principe thai. Ad ornamento di questa scena, ci sono alcune rappresentazioni di fiori e di volatili.

Quando è entrato nel mio laboratorio di restauro Genova, l’altorilievo era ricoperto dallo sporco di deposito, la polvere si era fusa con la umidità e aveva creato uno strato di grasso che non lasciava intravedere i colori. Nonostante questo, ho notato subito la bellezza dell’intaglio a tutto tondo, nonché alcuni particolari della lavorazione piuttosto rari, come un accentuato sottosquadra che permette ad alcune decorazioni floreali di emergere dal supporto scultoreo, una tecnica artistica davvero raffinata.

Per mostrare tutta la sua bellezza, questo altorilievo meritava di essere trattato da un professionista del legno e del restauro: il sottoscritto.

La fase di pulitura, molto lunga e delicata, è stata effettuata con un detergente neutro e acqua demineralizzata, quindi con i solventi maggiormente alcalini, perché volevo che i colori non fossero aggrediti con solventi forti.

Il colore utilizzato dall’artista, o dagli artisti, rivelava una preparazione estremamente delicata: era assente qualsiasi tipo di imprimitura e probabilmente il pigmento era stato fissato con un legante animale.

La pulitura che ho eseguito con grande cura, ha dato buoni risultati che sarebbero emersi successivamente con la verniciatura. Prima di procedere in tal senso, però, ho dovuto incollare alcuni pezzi che si erano staccati e ho dovuto anche ritoccare a tempera alcune perdite di colore.

Successivamente ho realizzato una fermatura con un liquido acrilico che, senza creare pellicole, sviluppa una tensione superficiale per evitare sollevamenti e perdite di colore. 

Infine ho lucidato l’opera con gommalacca decerata in soluzione molto liquida: prima di procedere con la lucidatura ho effettuato diverse prove per essere certo di ottenere l’effetto ricercato. Conoscendo bene gusti del mio amico, sapevo di dover evitare un effetto eccessivamente brillante o ambrato. Ecco da dove è scaturita la scelta di procedere con una concentrazione molto bassa di una vernice il più trasparente possibile.

Il risultato è stato eccellente e i colori, inizialmente molto tenui, sono emersi restituendo alla scena quelle zone cromaticamente differenziate che l’artista intendeva realizzare.

Restauro Oggetti In Legno Genova L Altorilievo Birmano 01
Restauro Oggetti In Legno Genova L Altorilievo Birmano 02
Restauro Oggetti In Legno Genova L Altorilievo Birmano 03

Il mio amico è rimasto molto soddisfatto, ma prima di rendergli il suo ricordo della Birmania ho preparato un ancoraggio che gli permettesse di fissare a muro il gruppo scultoreo.

Per quanto possa sembrare superfluo, ti assicuro che anche questi particolari sono importanti. Un restauratore coscienzioso, infatti, si occupa anche di curare la destinazione dell’opera d’arte e il suo insediamento sicuro in un contesto abitativo, considerando la sua esposizione alla luce e ai fattori ambientali, come il caldo, il freddo, il secco e la tanto odiata umidità.

La conservazione è una cura che permette di gestire correttamente l’opera d’arte e di spostare più in là nel tempo il momento del restauro. La conservazione di un mobile o di un’opera d’arte è talmente importante che, a breve, dedicherò a questo argomento un intero articolo sul mio blog. È molto importante che tutti coloro che amano il collezionismo sappiano come conservare correttamente i loro manufatti lignei.

Restauro mobili antichi Genova e non solo!

Questo restauro è il perfetto esempio di ciò che sostengo da anni: non so mai quale sarà il prossimo pezzo che entrerà nella mia bottega. I tavoli, i comò, le consolle e le sedie non sono tutti uguali e, come se ciò non bastasse, non mi limito a questi pezzi di antiquariato, ma aiuto sempre quando un’opera d’arte merita le attenzioni dell’esperto. Con tali presupposti, come posso annoiarmi?

Quando ho la possibilità di organizzare corsi di restauro nella mia bottega, o di accogliere studenti della Facoltà di Conservazione dei Beni Culturali di Genova, ci tengo che anche loro comprendano tale aspetto: la varietà di opere d’arte e di oggetti che possiamo essere chiamati a restaurare, a pulire, o anche semplicemente a lucidare è davvero enorme e si deve essere pronti a tutto. A me piace accettare le sfide, anche quelle molto impegnative: la soddisfazione dopo tanto duro lavoro è assicurata!

Ti consiglio di consultare il mio portfolio dove troverai alcuni dei lavori eseguiti in questi ultimi anni. Si tratta di una piccola selezione, volta soprattutto a mostrare quanto è vario il mio lavoro.

Se invece desideri ricevere maggiori informazioni sui miei servizi, o vuoi richiedermi un lavoro di restauro, non devi far altro che contattarmi.

Cosa posso fare per te

Servizi

Cosa ho fatto per i miei Clienti

Portfolio

Corsi amatoriali di restauro

Corsi

Servizi & Portfolio
Ti aspetto

Se passi dal centro storico di Genova,
vieni a trovarmi in questo scorcio di passato
dove il tempo scorre diversamente che altrove.

oppure

Contatti